Tuesday, 14 August 2012

Se Maometto non va alla montagna

Visto che il mio adorato consorte non si decideva a raggiungerci al sud-sud, ho pensato di andare io a trovarlo nella capitale, così da raggiungere il doppio scopo di (parziale) ricongiungimento familiare e visione dello stato della casa che, se conosco il mio pollo, sarà al momento finita in rovina (grazie al cielo l'ufficio di igiene non si occupa di ispezionare abitazioni private, altrimenti metterebbe i sigilli in casa nostra e dichiarerebbe l'appartamento inabitabile).
Il consorte mi ha anche anticipato di aver prenotato un viaggetto toccata-e-fuga à deux (considerato che le bambine rimarranno giù dai nonni), di cui spero di poter raccontare dettagliatamente al mio ritorno.
Nel frattempo, per la prima volta da anni, mi accingo a trascorrere il ferragosto nella capitale, dove - mi sembra di capire - le temperature saranno particolarmente infuocate, ma - differentemente da ciò che accade tutti gli anni in questo periodo - Roma non si svuoterà a tal punto da avere l'aspetto di una città fantasma.
Vedremo cosa succederà.

No comments:

Post a Comment