Monday, 24 September 2012

Niente da dichiarare?

Pronti a lasciare la perfida Albione per tornare a Roma, ci rechiamo in aeroporto, non prima di fare una capatina da Asda a fare scorta di dolciumi. L'addetto all'approvvigionamento dolciario è solitamente il mio adorato consorte, che, se solo ne avesse la possibilità, svaligerebbe un intero reparto di dolci e cioccolato. Dire che ha uno sweet tooth è un eufemismo, visto che gli era stato commissionato l'acquisto solo di un paio di sacchetti di cioccolatini Cadbury (i nostri preferiti) ed è venuto fuori con questo:


"Ma non ti sembra di ever esagerato? Dove avresti intenzione di metterli visto che abbiamo solo i bagagli a mano e sono già pieni?"
"Abbi fede, in qualche modo faremo".
In effetti, spostando un po' di roba qua e là riesce a stivare tutti i pacchetti nello zaino.

Arriviamo, dopo una fila interminabile, al controllo bagagli. E con nostro grande stupore lo "zaino delle mille dolcezze" viene requisito dall'impiegato di turno.
"Excuse me Sir, ma ha dimenticato by any chance di estrarre il suo I-pad dallo zaino durante il controllo bagagli?"
"Sì, ha ragione. Che sbadato! Sorry about that."
"Would you mind se apro la borsa per verificarne il contenuto?"
"Ehm... no, faccia pure."
Il tizio apre lo zaino ed estrae il primo pacchetto di Cadbury. Poi il secondo, il terzo e va avanti fino ai restanti 17, visto che l'I-pad era giustamente finito sul fondo.
Alza lo sguardo verso di noi e poi, rivolto ad A. che stava in braccio a me, esclama:
"Are they ALL for you? (sono TUTTI per te?)"
Accusa alla quale mi sono sentita subito di replicare:
"Actually, they're all for HIM!! (A dire il vero sono tutti per LUI!!).
E mettiamo i puntini sulle i!!

No comments:

Post a Comment