Tuesday, 25 September 2012

Tu quoque Britannia?

Dovremmo esserci abituati, ormai. Ma le notizie, ormai all'ordine del giorno, che documentano lo stato di corruzione e decadenza del nostro Paese mi lasciano sempre sgomenta e mi fanno chiedere quando e se toccheremo mai il fondo.

Durante il nostro viaggetto londinese, agli occhi del mio adorato consorte è saltato agli occhi il titolo di un articolo di quotidiano. Quello che fino a qualche tempo fa poteva sembrare un ossimoro, oggi non lo è più. Evidentemente c'è del marcio (anche) in Danim... Gran Bretagna!


Si potrebbe dire "mal comune mezzo gaudio". Ma, miei cari Brits, ce ne vuole per raggiungere i nostri livelli. Non vi illudete eh?

4 comments:

  1. Ahimè!
    Buon proseguimento vacanza!

    ReplyDelete
  2. Pardon, vedo che siete già tornati!
    Allora buon proseguimento e basta :)

    ReplyDelete
  3. Ma, guarda, raggiungere l'Italia da questo punto di vista è davvero, davvero improbabile per gli albionici. Non ce la possono fare. E beati.
    Dancer

    ReplyDelete
  4. Sì, è buffo (be', amaramente buffo), scoprire cosa gli inglesi o i tedeschi chiamano "corruzione" nel loro paese, e poi confrontare la loro realtà con la nostra...

    ReplyDelete