Thursday, 11 October 2012

Piccoli raptus creativi

Pigrizia e incostanza sono da sempre i miei difetti più grandi, quelli che sono in pole position nella mia lista dei difetti-insopportabili-che-cambierei-volentieri-se-solo-potessi.
Ho tanti meravigliosi progetti creativi nella mia testa, tante cose meravigliose per rendere bella e confortevole la mia casa, l'ambiente in cui vivo, la mia vita quotidiana e soddisfare il mio senso estetico. Tante cose che aspettano solo di essere realizzate e che - accidenti a me - non riesco, non dico a portare a termine, ma in alcuni casi nemmeno a iniziare! 
Ma - che dire? - siamo fatti così, siamo proprio fatti così (come diceva una nota canzone)...
In attesa che mi venga qualche nuovo raptus creativo, ho voglia di parlare di un piccolo progetto realizzato mesi fa, grazie al suggerimento di mia suocera (che, con questa "dritta" ha quasi sfatato il mito dell'inutilità delle suocere). Avendo una discreta quantità di orecchini, che tenevo alla rinfusa in alcune scatole (cosa che mi dava non pochi problemi ogni volta che dovevo indossarli perchè difficilmente riuscivo a ricomporre subito il paio), ho deciso di utilizzare un piccolo pannello di sughero, vi ho attaccato dei fili con delle puntine da disegno et voilà: Bob's your uncle!


Ecco i miei orecchini bene allineati, pronti ad essere utilizzati all'occorrenza. Come si può notare, ho persino sfruttato lo spazio laterale per le mie collane più lunghe.
E' una cosa da poco, ma è un'idea così utile e pratica che son contenta di aver vinto la pigrizia durante tutti i 10 minuti che mi son serviti per realizzarlo!

3 comments:

  1. brava!io ho avuto il raptus ma ho risolto ordinandone due su amazon uk che gia' sono messa che se volessi riuscire ad addobbare l albero di natale in tempo per il 24 dicembre dovrei cominciar domani...

    ReplyDelete
  2. E' una vita che mi dico che devo farlo anche io!! Ci vuole così poco? Ma come hai attaccato i fili?
    Baci!!

    ReplyDelete