Monday, 4 November 2013

Compleanno più compleanno meno

Tre. Sono tre i compleanni della cosiddetta "settimana dei compleanni". Se consideriamo che i membri della famiglia sono 4 e che la settimana in questione cade giusto tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre, si deduce: 1) che siamo reduci da una settimana di bagordi, 2) che vivo con tre, dico tre scorpioni in casa (solo per questo ritengo di meritare una menzione d'onore).
Può capitare che nella pletora di compleanni che hanno luogo nella nostra famiglia in questo periodo qualcuno si perda per strada. Può capitare che a rimetterci sia il capofamiglia, che, avendo il genetliaco a ridosso di quello della figlia più piccola e avendo un'età più matura, nella quale i festeggiamenti non hanno grande importanza, goda di un'attenzione più dimessa, contenuta. Ma di sicuro non è il caso della primogenita, che, seppur discretamente, ha chiuso ieri, in bellezza, questa settimana, che richiede un impegno festeggiativo (per quanto ci riguarda) persino superiore al periodo natalizio.
E' stata una giornata ricca. Non che abbiamo fatto grandi cose, per carità. E' finita l'epoca delle festicciole, dello sforzo organizzativo per trovare il luogo ordinare le pizze, fare la torta, mandare gli inviti. Ormai i compleanni si festeggiano con i compagni in classe, durante la ricreazione, con il beneplacito delle maestre e, sicuramente, anche delle mamme degli amichetti (che così non si sentono in dovere di fare il regalo). Ma anche senza festa extrascolastica il giorno è stato sufficientemente commemorato.
La festeggiata ha indossato uno dei suoi "vestiti per le occasioni speciali" e ha assunto pose da golden girl.

Siamo stati alla mostra della National Geographic Society, al Palazzo delle Esposizioni (una di quelle mostre che susciterebbero la curiosità e la voglia di esplorare anche nei soggetti più sedentari).





Siamo stati nel "ristorante" preferito della birthday girl.



Abbiamo passeggiato sull'Appia Antica, deliziosa al tramonto.



Abbiamo comprato su richiesta della festeggiata una tortina alle fragoline di bosco (nonostante le pressioni della mamma cioccofila). Abbiamo assolto il rito dello spegnimento della candelina, con relativo desiderio.

Anche questa è fatta. E questo nono meraviglioso anno si può dire concluso.


3 comments:

  1. auguri di cuore !
    sono sempre più belle le tue bambine !
    purtroppo da noi sono vietati i festeggiamenti in classe e quindi permane il giro di compleanni extra-scolastici con tutto il delirio che ne consegue.
    invidio moltissimo la vostra giornata ! sarebbe il mio compleanno ideale !
    ancora tantissimi auguri a tutti i festeggiati !!
    ♥♥♥

    ReplyDelete
    Replies
    1. "Delirio": mai parola fu più opportuna. Negli anni ho sviluppato una crescente allergia per le feste di compleanno (a meno che non si tratti di feste fatte all'aperto, possibilmente in un parco, come hanno fatto alcuni fortunati genitori di bambini nati in primavera inoltrata). Con la festa a scuola, nella quale è permesso portare solo pizza e succhi, e che si svolge in 15, max 20 minuti (il tempo della ricreazione) abbiamo risolto. I bambini sono contenti perchè possono festeggiare con tutti i compagni, i genitori idem per il motivo opposto.

      Delete
  2. Auguri, in ritardassimo a H. per i suoi 9 (!!!) anni e a A. per i suoi tre! sono bellissime!
    anche qui purtroppo a scuola non si festeggia quindi la festa di compleanno si dovrà far eextra-scuola per chissà quanti anni! a me, a dire la verità piace organizzare, con tutto quello che ne consegue, ma rimane cmq un delirio!
    auguri di nuovo! baci!!! :-)

    ReplyDelete